5 consigli SEO per migliorare il posizionamento

5 consigli SEO per migliorare il posizionamento

5 consigli SEO per migliorare il posizionamento

Migliorare il posizionamento su Google del tuo progetto web è essenziale per mantenere la competitività. Ecco perché è normale cercare consigli SEO che ti aiutino ad avvicinarti il più possibile al numero uno nelle ricerche.

Ma non tutti i suggerimenti funzionano, ed è per questo che abbiamo selezionato i 5 suggerimenti SEO più rilevanti riguardanti l’ottimizzazione del proprio sito web.

Preparati a metterli in pratica, se vuoi migliorare la visibilità del tuo sito web nei motori di ricerca.

Se sei interessato al mondo dell’ottimizzazione per i motori di ricerca. Leggi la nostra guida completa sulla SEO. Non sarai deluso.

1) Posiziona le parole chiave nei posti appropriati

Come abbiamo già detto in altre occasioni, le parole chiave sono fondamentali per migliorare la SEO.

Ma non è sufficiente sapere quanto appena detto o semplicemente conoscere le parole chiave più rilevanti per il tuo progetto.

È importante sapere dove collocare le parole chiave e quante volte lo si fa. Infatti, ci sono alcuni siti in cui è essenziale che appaiano in determinati punti strategici, come nel titolo, l’URL della pagina e nelle prime 100 parole del contenuto, meglio se nel primo paragrafo.

Leggi il nostro articolo su come effettuare una corretta ricerca delle parole chiave per ottimizzare il tuo sito web.

2) Cancella le pagine “zombie”

Le pagine “zombie” sono pagine del tuo sito web che non sono interessanti e generano a malapena traffico.

I motori di ricerca, con Google in prima linea, preferiscono indicizzare i siti con contenuti potenti e di buona qualità.

Quindi, invece di pubblicare come se non ci fosse un domani, è molto meglio selezionare accuratamente i contenuti interessanti, e rimuovere tutto ciò che si vede che non ha un volume di visite accettabile.

3) Conosci la tua nicchia

Il modo migliore per ottenere link di qualità è conoscere molto bene la nicchia in cui ci si trova e diventare un punto di riferimento. In questo modo, invece di essere tu a cercare link per creare una strategia di link-building, saranno direttamente gli altri a fare riferimento ai tuoi contenuti. Con questo potere migliorerai la tua posizione in classifica in modo naturale.

Certo, non basta dire di conoscere la propria nicchia, bisogna dimostrarlo. Ad esempio, puoi pubblicare un rapporto sullo stato del tuo settore, fornendo dati e informazioni di interesse. Potresti pensare che il tuo pubblico non sia interessato, ma c’è sicuramente un gruppo che sarà disposto a condividerlo, un gruppo abbastanza rilevante: la stampa.

Se otterrai un link naturale da un giornale, sarà come dire a Google che il vostro contenuto vale la pena di essere indicizzato. Questo aumenterà le tue possibilità di apparire in cima alle ricerche.

4) Pubblica testi con contenuto visivo

Contenuti visivi come immagini, grafica computerizzata o video sono di vitale importanza ed aiutano l’utente a capire meglio alcuni concetti chiave.

Tuttavia questo tipo di contenuto ha un problema: Google non è in grado, per il momento, di riconoscere le immagini, ed è per questo che è essenziale aggiungere un testo alternativo come descrizione della stessa.

CMS come WordPress facilitano notevolmente l’ottimizzazione per Google. Sicuramente, se ti sei addentrato da poco nel mondo della SEO, utilizzare un software in grado di guidarti può fare la differenza. Per questa e per molte altre ragioni, noi consigliamo di scegliere WordPress come CMS per il proprio sito web.

Inserisci parole chiave all’interno delle descrizioni per aiutare i robot a capire di cosa tratta l’immagine e scalare le posizioni.

5) Rinnova le vecchie pagine

Se fai blogging da diverso tempo, avrai certamente accumulato molte pubblicazioni, che si saranno gradualmente datate, anche se il loro contenuto è buono.

L’ultimo dei consigli SEO di oggi è di cogliere l’occasione per rivedere tutti i contenuti e fare un aggiornamento. Un nuovo titolo e una nuova descrizione, insieme ad alcuni link e ad una migliore organizzazione dei contenuti possono essere sufficienti per classificare alcune pagine.

Avrai sicuramente vecchi contenuti che parlano di argomenti trattati più di recente. Ecco, riprendili in mano e verifica di nuovo l’attualità dell’argomento, magari alcune cose sono cambiate nel corso degli anni.

Cogli l’occasione per inserire link interni al tuo sito web che rimandano ad altri articoli del tuo blog. Questo è un buon modo per mantenere gli utenti più a lungo sul tuo sito web. È anche un ottimo trucco per migliorare la tua frequenza di rimbalzo e aumentare l’autorevolezza di una pagina aggiungendo più link interni che puntano a quella pagina.

Altri suggerimenti SEO

Se vuoi migliorare ancora di più la tua SEO, nel nostro blog ci sono molti post orientati ad ottimizzare i tuoi contenuti e ad attrarre Google. E se non hai tempo, o non sai da dove iniziare, contattaci e ti aiuteremo a realizzare la migliore strategia web.

Lascia un commento:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

oh hello you
Award-winning
creative agency.
Delivering high-quality projects for international clients. Ask us about digital, branding and storytelling.

GENERAL INQUIRIES
[email protected]

SOCIAL MEDIA