Migliorare la SEO: Come Costruire i Backlink

come costruire backlink

Mettiamo in chiaro una cosa fin dall’inizio. Se ti interessa la SEO del tuo sito, dovresti interessarti ai backlinks. Bene, sfatiamo questo termine mistico di cui parla ogni articolo e ogni elenco che tratta di SEO.

Cosa sono i Backlink?

I backlink sono i cosiddetti “link in entrata“, che vengono creati quando un altro sito web si collega al tuo sito, inviandoti nuovi utenti e traffico rilevante. Allo stesso modo, ogni volta che nei tuoi articoli menzioni e aggiungi un collegamento ipertestuale al sito di un cliente, di un fornitore o di una fonte che vuoi citare, crei dei backlink verso il loro sito. Chiaro il concetto?

Perché i backlink sono importanti?

I backlink hanno un impatto significativo sul posizionamento nei motori di ricerca. Poiché Google li utilizza per i suoi algoritmi, sono il modo più efficace per migliorare il ranking del proprio sito.

Più i siti web di qualità superiore e rilevanti puntano al tuo sito, maggiori sono le possibilità di salire di livello nel ranking di Google.

Naturalmente, con il tempo si acquisiscono molti backlink, ma se ti piace fare le cose in fretta e furia, inizia a fare networking per creare connessioni e backlink.

Quanti Backlink sono buoni?

Questo dipende dalla quantità di parole chiave a cui miri, dalla competitività di queste parole chiave, dalla tua frequenza di rimbalzo e dall’ottimizzazione del sito.

Ricorda solo che non è una gara di numeri: la qualità batte sempre la quantità.

Meglio avere un ottimo sito web che parla di te, piuttosto che dieci siti di spam, poiché quest’ultimi potrebbero danneggiare il tuo sito o addirittura portare a una penalizzazione da parte di Google. Quindi punta su quelli che sono nel tuo interesse e su quelli che hanno un’alta autorità di dominio.

Siti come buzzfeed, reddit, anche se non sono così rilevanti, offrono una buona autorità di dominio. Anche i blog di matrimonio e di fotografia più popolari all’interno del vostro settore saranno utili per ottenere un traffico più rilevante e di qualità sul vostro sito.

Come determinare se un backlink è di alta qualità

Come detto, non tutti i backlink avranno un grande effetto positivo sul tuo sito. Alcuni possono avere un impatto da zero a negativo. Per questo è importante sapere come differenziarsi. Ecco alcuni criteri da prendere in considerazione per stimare la qualità di un backlink:

  • Affidabilità – Google dà molto più peso a siti web affidabili e popolari come la BBC, l’Huffington Post o il New York Times, Wikipedia, ecc. Anche se ottenere un backlink da questo tipo di siti è difficile, riuscirci aggiungerà un grande valore al tuo ranking e ai dati sul traffico. Ecco uno strumento divertente da usare, quando si vuole controllare un sito su cui si hanno dei dubbi – TrustRank Checker.
  • Pertinenza – se Digital Salad venisse linkato da un fornitore di hosting o da un blog famoso che tratta di SEO, questo avrà molto più peso piuttosto che un’azienda che produce generi alimentari o beni di consumo vari.
  • Porta traffico o no? – se il backlink non soddisfa lo scopo originario di portarti traffico, perché mai dovresti averne bisogno?
  • Page Authority, Domain Authority o PageRank – questo è un algoritmo utilizzato da Google per classificare il tuo sito nelle pagine dei risultati dei motori di ricerca. Puoi facilmente controllare qualsiasi sito web per determinare il valore del tuo backlink. Nota, tutti i siti iniziano da zero, quindi prendi in considerazione più indicatori. Moz offre un grande e utile strumento per analizzare i siti, chiamato Open Site Explorer.
  • Altre correlazioni di backlink – è interessante notare che se si è menzionati nella stessa pagina con altri backlink a siti web noti e di alta qualità, si aggiungono alcuni punti bonus al tuo sito. Questo perché i motori di ricerca “pensano” che il tuo sito debba essere valutato allo stesso livello.

Come controllare quanti backlink ha il tuo sito

Come detto sopra, l’Open Site Explorer di Moz è un ottimo strumento per fare un’analisi gratuita dei backlink del tuo sito o dei siti dei concorrenti. Se siete più seri, potete anche provare alcuni strumenti a pagamento, come Ahrefs.

Cose da tenere a mente quando si costruiscono backlink

  • Tutto inizia con la qualità del proprio prodotto o contenuto: bisogna creare contenuti che le persone vorranno condividere e a cui potranno collegarsi. Altrimenti, tira fuori il portafoglio e paga professionisti che lo facciano per te.
  • Chiedi ai tuoi clienti felici di fare un post sul blog o sui social media e linkate al tuo sito.
  • Collegati sempre con i fornitori e con i brand con cui hai lavorato. È possibile che se sono menzionati condividano i tuoi contenuti.
  • Cerca di ottenere dei backlink a varie pagine del tuo sito, non solo alla Home. La homepage ha già più visite di qualsiasi altra pagina.
  • Scopri chi è collegato ai tuoi competitor, prova a collegarti a quelli rilevanti e chiedi una condivisione. Assicurati di creare un’email coinvolgente e spiega loro perché pensi che debbano condividere i tuoi contenuti.
  • Non consigliamo di utilizzare plugin o strumenti automatici per la creazione di backlink.
  • Non impazzire a costruire 100 link a settimana. Molto probabilmente Google lo etichetterà come attività innaturale/inusuale e vi penalizzerà. Il recupero da tali sanzioni richiede da 3 mesi a un anno o più.
  • Non sottovalutare mai il potere e l’importanza crescente dei canali dei Social Media. Le azioni che puoi ottenere su Facebook, Twitter o LinkedIn aggiungono un grande valore alla tua strategia di backlink. Non dimenticare i gruppi rilevanti di Facebook.
  • Quando ti rivolgi a persone e aziende per i backlink, tieni presente che devi offrire un qualche tipo di beneficio/valore insieme al tuo link: naturalmente, “Mi piacerebbe offrire questa offerta esclusiva ai tuoi lettori” suona sempre meglio di “Puoi linkarmi in questo articolo, aiuterebbe il mio SEO”. L’approccio conta.
  • Cerca di ottenere dei backlink su pagine ad alto traffico, altrimenti tutta la fatica potrebbe essere stata vana.

Collaborazione con influencer per la costruzione di backlink

Bisogna conoscere chi è importante nella comunicazione di ciò che offri. Gli influencer possono essere i clienti con cui avete lavorato che continuano ad entusiasmarsi per il tuo prodotto/servizio/contenuto e che hanno un seguito significativo. Oppure, possono essere social influencer del tuo settore, a cui dovrai rivolgervi e che probabilmente dovrai pagare o ricompensare con servizi e/o prodotti omaggio.

Ci sono alcune alternative da considerare:

  1. Crea ottimi contenuti e chiedi loro di condividerli con un link al tuo sito.
  2. Inserisci nel tuo sito interviste, sondaggi, servizi fotografici, testimonial, ecc. e falli condividere con link al tuo sito.
  3. Offri prodotti gratuiti e richiedi di scrivere una recensione (ovviamente deve essere qualcuno che già ama e vuole il tuo prodotto).

Conclusione

Questi semplici passi dovrebbero aiutarti ad analizzare la tua attuale situazione di interconnessione e di back-linking. Se hai domande, scrivici liberamente tramite i contatti sottostanti. Se hai bisogno di professionisti capaci di aiutarti nel creare dei backlink al tuo sito, sai come trovarci.

Contattaci

Telefono

Chiamaci senza impegno
e saremo felici di aiutarti.

Email

Email

Scrivici senza impegno
e saremo felici di aiutarti.

Accetta la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.