Come creare la landing page perfetta in 9 passaggi

Come creare la landing page perfetta in 9 passaggi

Come creare la landing page perfetta in 9 passaggi

Se stai leggendo questo articolo, probabilmente avrai già sentito nominare il termine landing page. Se invece ancora non lo conosci, nessun problema, questo è l’articolo che fa anche per te.

Prima di iniziare, devi sapere una cosa: la landing page perfetta non esiste. Tuttavia, questo non significa che non si possa creare una landing page ben ottimizzata che sia anche una fonte di conversioni.

Per aiutarti a raggiungerla, nelle righe seguenti daremo un’occhiata a cos’è una landing page, cosa va in una landing page efficace e infine ti daremo 9 consigli per costruire la landing page perfetta. Iniziamo?

Cos’è una landing page

Nel marketing digitale, una landing page è una pagina web indipendente, creata appositamente per una campagna marketing. È dove un visitatore “atterra” dopo aver cliccato su un link in una e-mail, su annunci da Google, YouTube, Facebook o Instagram. Una pagina studiata appositamente per far eseguire al visitatore una determinata azione, per dirla in parole povere.

A differenza delle pagine web ordinarie, che in genere hanno molti obiettivi e incoraggiano la navigazione, le landing page sono progettate con un unico obiettivo, espresso con una chiamata all’azione (o CTA, in breve).

È questo focus che rende le landing page la migliore opzione per aumentare i tassi di conversione delle tue campagne di marketing e abbassare il costo di acquisizione di un lead o di una vendita.

La landing page perfetta

Al giorno d’oggi ci sono molti strumenti che ci permettono di creare landing page rapidamente e facilmente, senza dover avere troppe conoscenze tecniche. Pertanto, la sfida principale che incontriamo di solito è più nella scelta del messaggio delle nostre landing page e non tanto nella loro configurazione.

Noi di DIGITAL SALAD utilizziamo per la realizzazione delle landing page nostre e dei nostri clienti, il software online GetResponse. Una piattaforma che include una serie di strumenti per agevolare la vita di noi web marketer, con soluzioni che spaziano dall’email marketing alla creazione degli annunci di Facebook

landing page Get response

La prima cosa di cui abbiamo bisogno per iniziare a definire una buona landing page è avere informazioni sul contesto, quindi dovremmo porci le seguenti 3 domande:

Qual è l’obiettivo della mia landing page?

Abbiamo già detto che l’obiettivo principale di qualsiasi landing page sarà sempre quello di convertire il maggior numero di utenti possibile.

tuttavia, qual è l’azione specifica che vogliamo che questi utenti facciano?

Ecco alcune delle più comuni tipologie di conversioni all’interno di una landing page:

  • Fare un acquisto
  • Scaricare un ebook/corso online
  • Iscriversi a una newsletter/evento

A seconda di quale sia questo obiettivo, dovremmo definire gli elementi della nostra pagina di destinazione in modo diverso, evitando di includere elementi che non sono orientati a raggiungere ciò che vogliamo.

landing page obiettivi landing page GetResponse
Obiettivi Landing Page GetResponse

Come arrivano gli utenti alla mia landing page e quali informazioni hanno?

Definire una landing page per gli utenti che arrivano da un annuncio e definirne una per gli utenti che ci conoscono già e sono iscritti alla nostra newsletter, non è la stessa cosa.

Dovremmo sempre avere chiaro questo punto per decidere come sarà impostata la nostra landing page e gli elementi che la comporranno. Come abbiamo costruito il funnel di vendita?

Inoltre, è altamente raccomandato avere landing specifiche per ogni caso, invece di una landing page generale usata per tutto. In questo modo possiamo adattare la landing a ciascuna delle diverse situazioni e ottimizzare la conversione al massimo.

Quali caratteristiche ha il mio pubblico?

Terza e ultima domanda a cui dobbiamo dare la risposta è: com’è il nostro pubblico target? Come possiamo definire il nostro buyer persona?

Questo ci darà degli indizi per conoscere il modo migliore per rivolgerci a loro, il modo migliore per persuaderli, il miglior design per la nostra pagina di destinazione

Fai anche una rapida scansione dei concorrenti per scoprire che cosa stanno facendo sulle loro landing page, in modo da identificare i loro punti di forza per ispirarti, e le loro debolezze per superarle e ottenere risultati migliori.

Chiavi per creare una landing page perfetta

Una volta che abbiamo raccolto queste informazioni, possiamo agire e iniziare a definire gli elementi della nostra “pagina di atterraggio”. Ecco i nostri 9 tips per creare una landing page perfetta:

#1 Titolo chiaro e conciso, evidenziando i benefici

Il titolo è il primo elemento che vediamo in una landing page e, molte volte, quello che ci permette di decidere in pochi secondi se è qualcosa che ci interessa oppure se decideremo di abbandonare la pagina. Ecco perché è essenziale spiegare l’offerta nel modo più chiaro e conciso possibile.

Con GetResponse puoi personalizzare la landing page scegliendo tra innumerevoli template che ti aiuteranno a costruire la pagina perfetta per le tue esigenze.

Ecco come si presenta l’editor GetResponse, abbiamo la possibilità di personalizzare ogni elemento per inserire la frase migliore per catturare l’attenzione del nostro cliente e aumentare il tasso di conversione.

Landing page editor di get response
Landing Page Editor di GetResponse

#2 Copy persuasivo e impeccabili

Scelto il titolo più accattivante, la nostra landing page dovrà avere un sottotitolo per dare più contesto all’offerta e un copy in grado di descriverla e spiegarla.

È importante dedicare il tempo necessario a definire il sottotitolo e il copy della nostra landing page, in questo modo lo renderemo persuasivo e attraente, per fa si che l’utente sia invitato a volerne sapere di più.

In questa fase è importante non fare errori, perché abbiamo catturato l’attenzione dell’utente ma è molto semplice non riuscire a trasmettergli il messaggio che vogliamo comunicare. Cerchiamo di ricordarci queste semplici regole:

  • Evitare testi troppo lunghi;
  • Rendere il copy facilmente leggibile;
  • Riassumere il tutto in punti.

Per fare questo, possiamo realizzare delle icone che aiuteranno l’utente a capire velocemente quali sono i punti di forza del nostro messaggio.

D’altra parte, anche se può sembrare ovvio, è essenziale assicurarsi che la grammatica e l’ortografia del nostro copy sia impeccabili. Altrimenti, genereremo sfiducia negli utenti e il nostro tasso di conversione calerà.

Realizzazione Landing Page Get Response
Come Realizzazione Landing Page con GetResponse

#3 Mantenere il focus sulle cose più importanti

Questo è un aspetto che può essere facilmente trascurato. La parte visibile di una pagina senza che l’utente debba scorrere, è quella conosciuta come “above the fold“, ed è dove dovremmo tenere gli elementi essenziali della nostra landing page. Ad esempio, non dovremmo mai lasciare la call-to-action nella parte non visibile della pagina.

Il messaggio che vuoi trasmettere, l’offerta che vuoi comunicare oppure la possibilità di iscriversi al tuo corso, deve essere tutto facilmente accessibile e visibile fin da subito, senza che l’utente debba compiere alcuna azione.

Con l’editor per landing page di GetResponse, hai la possibilità di spostare ogni elemento grafico all’interno della pagina, in questo modo potrai creare la soluzione migliore per ottimizzare le conversioni.

landing page Get response

#4 Contenuti audiovisivi a sostegno dell’offerta

L’aggiunta di contenuti audiovisivi alla tua landing page può portare quel contenuto in grado di far percepire meglio il messaggio che vuoi veicolare.

Tuttavia, è importante sapere come usarli correttamente e non abusarne. Non è affatto utile aggiungere un video o un’immagine alla tua landing page solo perché ti piace. Al contrario, può anche essere controproducente e diventare un elemento di attrito e abbassare il tasso di conversione.

In caso di dubbio, dovremmo chiederci se il nostro messaggio ha davvero bisogno di un video odi un’immagine che aiuti a descriverlo meglio. Se è così, dovremmo includere elementi che ci aiutano a raggiungere questo obiettivo.

Come costruire una landing page get response
Inserimento di immagine in GetResponse

Il contenuto audiovisivo deve essere incorporato in modo da non distrarre gli utenti che sono pronti a convertire, e allo stesso tempo deve essere accessibile agli utenti che hanno dei dubbi o desiderare maggiori informazioni.

#5 Chiamate all’azione che guidano l’utente

La call-to-action è uno degli elementi più importanti di una landing page, poiché è quella che porta gli utenti a compiere l’azione che stiamo cercando. Per questo motivo, è essenziale che la CTA catturi l’attenzione e spicchi nella nostra landing page. Inoltre, dobbiamo fare attenzione che il design, la struttura e il layout degli altri elementi guidino l’utente verso questa chiamata all’azione.

Non sottovalutiamo l’importanza di curare il copy delle nostre call-to-action in modo che siano molto attraenti e che siano praticamente irresistibili da cliccare. Dobbiamo rendere perfettamente chiaro quali benefici l’utente otterrà cliccandolo.

Landing page CTA Get Response
Landing Page CTA di GetResponse

#6 Moduli con campi da compilare

Un altro elemento cruciale in ogni landing page è il modulo per la generazione di contatti.

Sebbene possa sembrare semplice, dovremmo limitarci a richiedere le informazioni essenziali per l’offerta in questione e l’obiettivo che stiamo perseguendo con la landing page, altrimenti rischieremo di ridurre il numero di lead a causa di un’eccessiva richiesta di informazioni.

Per esempio, se stiamo parlando di una landing page per scaricare un ebook il cui obiettivo è quello di catturare lead da potenziali clienti, sarà essenziale richiedere i campi necessari per determinare se i lead che catturiamo corrispondono al profilo del nostro potenziale cliente.

Come regola generale, meno campi da compilare ci sono, più l’utente sarà invogliato a lasciare i propri dati.

landing page Get response

#7 Eliminare le distrazioni

Nella maggior parte dei casi, soprattutto quando si tratta di pagine di destinazione per annunci di campagne a pagamento Google Ads, vogliamo evitare qualsiasi tentazione per l’utente di lasciare la pagina.

Ecco perché è altamente raccomandato eliminare qualsiasi punto di fuga o distrazione che distoglie il potenziale cliente dall’obiettivo della landing page. Per raggiungere questo obiettivo, dovremo far sparire o, almeno, ridurre al minimo qualsiasi menu, opzione o pulsante che possa indurre l’utente a lasciare la pagina di destinazione.

#8 Inserire le recensioni dei clienti

Includere questo tipo di elemento è un’ottima strategia per aumentare la fiducia negli utenti e quindi migliorare la conversione delle nostre landing page. Soprattutto nei casi in cui l’obiettivo della landing è quello di generare un acquisto.

Non dobbiamo limitarci a includere solo le testimonianze dei nostri clienti più fedeli, ma anche i certificati di qualità oppure le menzioni in testate giornalistiche… le possibilità sono molte!

Inserire i riconoscimenti che hai ottenuto da testate come la Repubblica è una strategia molto buona per generare fiducia negli utenti che arrivano alla pagina di destinazione.

Landing page Recensioni Clienti Get Response
Recensioni Clienti nelle Landing Page di GetResponse

#9 Design semplice e pulito

Il detto “less is more” accompagna ormai da anni la vita dei web designer e dei grafici in generale, e questo è anche il caso delle landing page. Quando possibile dovremmo tendere al minimalismo nel design delle nostre landing page.

Ciò che ci deve interessare è che gli utenti che visitano le nostre landing page abbiano il percorso più chiaro possibile per massimizzare la conversione.

Leggi il nostro articolo sulle ultime tendenze di web design del 2020.

by Digital Salad

Al di là del senso estetico, dobbiamo prendere in considerazione che tutto ciò che decidiamo di includere nella nostra landing page può causare attrito tra l’utente e l’obiettivo che vogliamo fargli raggiungere.

Per questa ragione nella parte “above the fold” della pagina dobbiamo ricordarci di inserire tutte le parte fondamentali: titolo, un modulo contatto e la call-to-action.

Consiglio bonus e Conclusioni

Un ultimo punto che ha più a che fare con il lato tecnico piuttosto che con la concettualizzazione e la buona ottimizzazione delle nostre landing page. Dobbiamo fare in modo che siano sempre visibili correttamente nei dispositivi più utilizzati dai nostri utenti (desktop, smartphone o tablet) e che il loro tempo di caricamento sia veloce, per eliminare qualsiasi tipo di barriera tra il potenziale cliente e l’obiettivo della nostra landing.

Come conclusione, potremmo dire che il riassunto dei diversi punti indicati sopra sia: eliminare gli ostacoli tra l’utente e la conversione della landing page. Questo dovrebbe essere il nostro mantra quando definiamo qualsiasi pagina di atterraggio.

L’obiettivo è quello di rendere la vita più facile al navigatore della pagina e rimuovere qualsiasi attrito che possa esistere tra lui e l’azione di destinazione.

Conoscevi questi tips per costruire la landing page perfetta? li hai già utilizzati? Come sempre, se hai bisogno d’aiuto o se credi d’aver bisogno della nostra esperienza, trovi i nostri contatti in calce!

Lascia un commento:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

oh hello you
Award-winning
creative agency.
Delivering high-quality projects for international clients. Ask us about digital, branding and storytelling.

GENERAL INQUIRIES
[email protected]

SOCIAL MEDIA