Guida completa Instagram per aziende

Instagram per aziende

La popolarità che Instagram ha avuto negli ultimi anni è fuori discussione. Specialmente dai più giovani, Instagram è stato scelto come uno dei principali social network per mostrare la propria vita personale.

Sebbene ci siano settori che meglio si sposano con la filosofia di Instagram (come la cucina o i viaggi), nel mondo professionale e aziendale è ancora difficile scommettere su questo strumento.

Ciò è dovuto principalmente all’uso molto personale di Instagram, per cui resta da vedere come il suo utilizzo possa rientrare in una strategia di marketing online.

In questa guida vogliamo dare alcuni suggerimenti su come un account Instagram può essere utilizzato per raggiungere i vostri obiettivi aziendali.

Vale la pena creare un profilo aziendale in Instagram?

Come puoi immaginare, questo articolo vuole dimostrare che devi almeno prendere in considerazione di aprire un profilo Instagram per la tua azienda. E ancora di più ora che abbiamo la possibilità di cambiare il profilo personale in una pagina aziendale, dove avremo dei pulsanti di contatto e le statistiche, tra le altre utilità.

L’Italia ama Instagram, lo sappiamo. La maggior parte degli utenti ne è diventata veramente addicted soprattutto negli ultimi anni, e anche in questo caso le Stories hanno avuto un ruolo chiave. A febbraio 2016 gli utenti erano 9 milioni, mentre a giugno 2017, dopo poco più di un anno, sono passati a 14 milioni, con un aumento del 55%. A settembre 2018, 19 milioni.

Inoltre, quasi il 49% dei brand è già presente su Instagram, ed è dimostrato che quasi il 50% degli utenti di Instagram recensisce i prodotti sul social network prima di acquistarli. In termini di engagement, Instagram ha 10 volte più interazione con le aziende rispetto a Facebook, 54 volte più di Pinterest e 84 volte più di Twitter.

È importante dire che, da quando Facebook lo ha acquistato nel 2012, è possibile fare pubblicità su Instagram direttamente dal pannello di controllo di Facebook. Questo può aiutarci molto ad acquisire visibilità tra il target desiderato dalla nostra azienda.

Ovviamente non dovrai scegliere di creare un account aziendale solamente perché “lo fanno tutti”, ma perché credi che possa diventare una risorsa importante per far crescere il tuo business. Considerando il tempo ed il denaro necessari per poter presidiare un canale quale Instagram, leggi l’articolo e cerca di mettere sulla bilancia i pro ed i contro che la tua azienda potrebbe avere se scegliesse di aprire un account su Instagram.

Radiografia dell’utente Intagram

Instagram ha un target molto specifico, dove il 60% degli oltre 500 milioni di utenti ha meno di 35 anni, esolo l’1% degli utenti mondiali (sia uomini che donne) dichiarano di avere 65+ anni.

Gli utenti di Instagram sono estremamente abituati ad utilizzare Internet come parte del proprio processo decisionale di acquisto. Ciò significa che prima di effettuare un acquisto, controllano il sito internet e le recensioni online del prodotto, inoltre i dati evidenziano che quasi il 50% degli utenti controlla i prodotti sui social network prima di comprarli.

I dati dimostrano che più di un terzo degli utenti di Instagram ha utilizzato il proprio cellulare per effettuare un acquisto online. Il 32% degli adolescenti americani ritiene che Instagram sia il social network più importante per loro, rispetto a Facebook o Twitter. D’altra parte, il 50% degli utenti segue i brand su Instagram, più che in ogni altro social network

Come ottenere follower sul tuo account Instagram aziendale

Aprire un account aziendale Instagram da zero può rendere difficile il compito di ottenere follower. Gli utenti e gli appassionati non vengono da soli, quindi all’inizio bisogna esporsi per cercarli. Ci sono diversi modi per pubblicizzare la tua presenza su Instagram:

  • Annuncia l’apertura di un account Instagram sugli altri social network: se la tua azienda è presente su altre piattaforme, pubblicizza su di esse il tuo arrivo su Instagram e incoraggia i tuoi utenti a seguirti.
  • Condividi i tuoi post di Instagram: quando pubblichi un nuovo post su Instagram, pubblicalo anche sugli altri social network. Puoi farlo direttamente dal tuo account Instagram. Questa funzione ti permetterà di risparmiare molto tempo all’inizio, in attesa di elaborare un piano editoriale che definisca dei contenuti differenti per ogni social.
  • Inserisci il link ad Instagram sul tuo sito web: se il tuo sito web ha le icone social (dovrebbe sempre averle), aggiungi anche Instagram. Lo stesso vale per le tue e-mail.
  • Fai una campagna PPC (Pay per Click) su Instagram: puoi fare una campagna a pagamento che appare ai follower della tua pagina Facebook che sono anche su Instagram, per esempio. Oppure fallo per interessi, ci sono diverse opzioni.
  • Utilizza le Stories: introdotte ad agosto 2016, le Instagram Stories sono probabilmente la feature che più di tutte ha cambiato le sorti del social, aprendo ancora di più la strada ai video e facendo rapidamente crescere gli utenti.
  • Segui gli utenti in linea con il tuo pubblico target: cerca gli utenti legati alla tua attività e seguili, molti di loro ti restituiranno il favore.
  • Usa gli hashtag: trova gli hashtag più rilevanti nel tuo settore o per il tuo pubblico e usali. È possibile utilizzare fino un massimo di 30 hashtag per ogni post senza alcun problema.

Best practices e post che funzionano meglio su Instagram

Anche se non esiste una scienza esatta che ti dica come pubblicare su Instagram in un modo che sia sicuro di avere successo, ci sono alcune buone pratiche che possiamo seguire quando pubblichiamo:

  • Fai attenzione al nome utente e all’immagine del profilo: cerca di avere un @utente riconoscibile e facile da ricordare. La cosa migliore è scegliere il nome del proprio marchio, senza aggiungere “ufficiale” se non è necessario. La foto del profilo dovrebbe essere il logo della tua azienda.
  • Scrivi una buona biografia: la descrizione del profilo è molto importante, perché sarà la prima cosa che gli utenti vedranno quando decideranno di seguirti o meno. Usa una descrizione che rappresenti in breve la tua azienda. Aggiungi il link al sito web, l’hashtag ufficiale e qualche icona per renderla più accattivante.
  • Modifica il tuo profilo privato in uno aziendale – Instagram ti permette di effettuare questa modifica nelle impostazioni. Con l’account aziendale, avrai a disposizione opzioni come il pulsante di contatto, la gestione delle inserzioni, le statistiche, ecc. Inoltre, è anche possibile collegare il tuo account Instagram alla pagina Facebook e condividere direttamente i post.  Qui avete maggiori informazioni sul profili aziendali.
  • Aggiungi l’URL del tuo sito web nella bio: poiché gli URL non possono essere inclusi nei post di Instagram, cogli l’opportunità che la biografia ti lascia, ed inserisci il link ad una pagina del tuo sito web.
  • Geolocalizza i tuoi post: così facendo farai apparire le tue foto quando una persona le cercherà in base al luogo. Inoltre, i post geolocalizzati tendono ad avere un maggiore engagement.
  • Utilizza gli hashtag: possono aiutarti ad ottenere visibilità e quindi follower. È stato dimostrato che i post che includono molti hashtag hanno più interazione di quelli che non ne fanno molto uso.
  • Interagisci con gli utenti: commenta le foto dei tuoi follower e rispondi a tutto i loro commenti.
  • Trova gli orari migliori per postare: ci sono strumenti che vi danno indizi sul momento migliore per postare su Instagram, ma se avete un profilo aziendale otterrete dalla stessa applicazione i dati relativi all’orario in cui i follower sono più attivi.
  • Pubblica Stories ogni giorni: le Stories di Instagram sono delle foto o dei video della durata massima di 15 secondi che restano sulla piattaforma per 24 ore. Utilizzale per far vedere cosa accade durante la quotidianità nella tua azienda oppure per mostrare nuovi prodotti.

È molto importante pubblicare contenuti interessanti per il tuo pubblico. A seconda dell’obiettivo che vuoi raggiungere con il tuo account Instagram dovrai pubblicare un tipo di contenuto o un altro.

Tieni sempre a mente quello che i tuoi follower vogliono vedere, non quello che tu vuoi mostrare loro. Potrebbero non essere interessati a un’immagine commerciale del tuo prodotto, ma a un video riguardante il processo che ha subito per essere creato (per esempio). Instagram ha una filosofia diversa rispetto agli altri social network, studia cosa meglio funziona per la tua fan base.

La chiave del successo degli annunci Instagram

A seguito dell’acquisto di Instagram da parte di Facebook è stata sdoganata la pubblicazione di post sponsorizzati sulla piattaforma. Questi annunci possono essere creati dalla sezione inserzioni di Facebook, oppure se hai attivato il profilo aziendale su Instagram puoi promuovere le pubblicazioni senza uscire dall’applicazione.

Ecco alcuni consigli per creare gli annunci Instagram:

  • Non limitatevi a promuovere un post qualsiasi, seguite una strategia: basta fare campagne per ottenere “mi piace”, dovete definire i vostri obiettivi di business e intraprendere azioni mirate per raggiungerli.
  • Segmenta bene il pubblico del tuo annuncio: Instagram consente la stessa personalizzazione di Facebook quando si tratta di creare campagne, approfittatene.
  • Cerca di non vendere il tuo prodotto ad un pubblico freddo: è meglio seguire una strategia di funnel marketing. Proponi contenuti che potrebbero essere utili e interessanti per il pubblico che vuoi raggiungere e cerca di stabilire un primo rapporto. Successivamente a quest’ultimi potrai cercare di promuovere i tuoi prodotti o servizi.
  • Includi gli hashtag: anche se si tratta di pubblicità, includi un hashtag su qualche parola chiave che vuoi evidenziare, che lascerà un testo più visivo e naturale.
  • Utilizzare diverse foto o un video: Instagram consente di includere diverse immagini che possono essere visualizzate in un carosello facendo scorrere il dito, e aggiungere un link in essi.

E’ molto importante misurare tutto ciò che si fa e ottimizzare i propri annunci in base alla risultati raggiunti. È possibile effettuare diversi A/B test inserendo formati di annunci differenti per lo stesso pubblico e vedere quale funziona meglio nel tempo, disabilitando quelli meno performanti. 

Strumenti per ottimizzare e programmare post in Instagram 

Instagram dispone di molti strumenti che ne ottimizzano o automatizzano l’uso, alcuni di essi non sono molto conosciuti.

Ecco una selezione di 5 strumenti che amiamo:

Hootsuite: questa applicazione permette di caricare post e programmarli dal computer. Dovrai impostare a che ora vuoi che venga pubblicato e Hootsuite invierà una notifica al tuo cellulare poco prima della pubblicazione, con l’immagine e il testo. Non solo funziona per Instagram, ma anche per molti altri social network.

Storrito: questo tool permette di creare le tue stories direttamente nel sito web modificandole con sticker, mention, sondaggi e molto altro, e successivamente di pubblicarle o programmarle direttamente dal pc.

Snapseed: è una applicazione di photo-editing. Carica la tua foto nello strumento e avrai molte opzioni per migliorare il colore, la luce (anche di specifiche aree della foto), darle effetti, cornici, ecc.

VSCO: è un’app mobile di fotografia per dispositivi iOS e Android. Un altro strumento che migliora le tue foto prima di caricarle su Instagram.

Prisma: ultima applicazione mobile di specializzata nel fotoritocco grazie all’intelligenza artificiale. Questa applicazione ha molti filtri originali che daranno un tocco molto creativo alle tue fotografie.

Utilizza le statistiche Instagram per sapere se raggiungi i tuoi obiettivi 

Per visualizzare le statistiche, è necessario modificare il proprio profilo personale in un account aziendale, poiché solamente con quest’ultimo sarà possibile vedere le insights dei post e delle Stories che pubblichiamo.

Una volta creato il profilo aziendale, per poter visualizzare le statistiche, non dovrai fare altro che cliccare sull’icona in alto a forma di grafico formata da alcune barre. Qui potrai vedere varie informazioni:

  • Impression: il numero totale di volte in cui tutti i post sono stati visti
  • Copertura: il numero di account unici che hanno visualizzato un certo contenuto
  • Visualizzazioni del profilo: numero di volte che la pagina profilo è stata visualizzata
  • Click sul sito web: numero di volte in cui è stato cliccato il sito web presente sul profilo

Oltre a questi dati si possono attivare i dati relativi alle Stories. In questo caso i parametri che abbiamo per valutare il successo dei nostri contenuti saranno:

  • mi piace;
  • commenti;
  • salvati;
  • impression;
  • copertura;
  • interazioni.

Queste statistiche danno una visione generale del tuo profilo aziendale Instagram. Ad esempio, con copertura dei contenuti hai gli account unici che hanno incrociato post e storie. Mentre con le impression si registra il numero di volte che un’inserzione appare su uno schermo. Ragiona su questi dati per ottimizzare la tua attività.

A questo punto, vedendo di volta in volta l’evoluzione dei dati statistici, si possono definire le proprie best practice e su queste impostare la scelta dei contenuti da postare nei giorni successivi.

Conclusioni 

Instagram sa essere un social fondamentale e, con un account aziendale, anche la tua azienda può migliorare l’andamento del business.

Come abbiamo detto all’inizio dell’articolo, non scegliere di aprire un account Instagram senza prima aver definito una strategia. Presidiare un social network come Instagram può richiedere numerose risorse di tempo e denaro e senza una strategia adeguata non porterà i risultati sperati alla tua azienda.

Speriamo che l’articolo ti sia stato utile per capire quali sono tutte le diverse opportunità che può offrire Instagram per il tuo business.

Come sempre, se hai bisogno d’aiuto o se credi d’aver bisogno della nostra esperienza, trovi i nostri contatti in calce!

Contattaci

Telefono

Chiamaci senza impegno
e saremo felici di aiutarti.

Email

Email

Scrivici senza impegno
e saremo felici di aiutarti.

Accetta la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.